top of page
  • Bianco Facebook Icon
  • Immagine del redattoreRedazione

Poesia cilena / Tomás Cohen





Tomás Cohen (Pelluhue, Cile 1984), scrittore e traduttore, vive in Germania. Ha pubblicato i libri Raddoppio delle fusa (Buenos Aires Poetry 2016), Un albero di intima luce (Bastante 2019) e Eine Sternwarte im Badezimmer (Elif Verlag 2023). Il suo lavoro è stato premiato con le borse di studio della Fondazione Pablo Neruda e del Fondo del Libro del Cile, del Centro Baltico per Scrittori e Traduttori (Svezia), della Übersetzerhaus Looren (Svizzera) e del Senato berlinese. Ha studiato Arte, Storia dell’arte e Musicologia a Santiago del Cile e New York. Ha vissuto in un monastero buddista a Katmandú e studiato sanscrito ad Amburgo. Organizza i reading multilingue di Hafenlesung e della Unabhängige Lesereihen, è curatore di Vocations, una serie de eventi musicali della Casa della Poesia e dell’Accademia dell’Arte. I prosimetri che proponiamo, tradotti da Alberto Pellegatta, provengono dall’ultimo libro dell’autore, Triade maggiore (Siesta Verlag, Berlino 2023).



FRUTERO


Ponía un poroto bajo mi almohada, luego un haba, pues él o ella tenía ese porte entonces.


Salía a caminar con un limón en el bolsillo: le hendía, nervioso, mi uña de padre inesperado.

Hoy salgo a caminar con una manzana en la mano— no cabe en el bolsillo.

Voy por un barrio ajeno. Pauso ante una puerta cerrada. Ahí vive una madre futura que se vuelve tan íntima como la mía. Aunque ya no sea su amante, acompaño su segundo corazón con este crescendo de frutas.


Mañana pondré un zapallo en mi mochila.


*


PORTAFRUTTA


Mettevo un fagiolo sotto il cuscino, poi una fava, quindi lui o lei avevano quel portamento.


Uscivo a camminare con un limone in tasca: lo spaccava, nervosa, la mia unghia di padre inatteso.


Oggi esco a camminare con una mela in mano -non ci sta in tasca.


Vado per un quartiere sconosciuto. Mi fermo davanti a una porta chiusa. Lì vive una futura madre che diventa intima come la mia. Anche se non sono il suo amante, accompagno il suo secondo cuore con questo crescendo di frutta.


Domani metterò una zucca nello zaino.


*


IRREVOCABLE


No hay vuelta atrás: resulta que eres el futuro. Curiosa tragedia, cuando la única opción es el amor. Tuve, de pronto, licencia para traficar ciertas palabras cuyas eternidades vagas antes resistía. Cedió mi recelo y empecé a hablarte en soledad, a ti, vida de mi vida. Como luna imprevista, aclaraste en mi noche una posibilidad superior. De pronto eras esperanza, causa para conservar la vida propia y cultivarla mejor.Aunque dependes aún: eres frágil gelatina, no puedes defenderte sin amor. Por eso, te lo doy.


*


IRREVOCABILE


Non c’è ritorno: sembra che tu sia il futuro. Curiosa tragedia, quando l’unica scelta è l’amore. Ho avuto, all’improvviso, licenza per trafficare certe parole alle cui vaghe eternità prima resistevo. He ceduto il mio sospetto e ho incominciato a parlartiin solitudine, a te, vita della mia vita. Come luna imprevista, hai rischiarato nella mia notte una possibilità superiore. All’improvviso sei speranza, causa di conservazione della propria vita e di coltivarla meglio.


Anche se sei ancora dipendente: sei fragile gelatina, non puoi difenderti senza amore. Per questo te lo do.


*


NO ES DESILUSION, ES DESENGAÑO


Interrogado sobre la progenie, le respondía a mis novias que, de fantasear una carne de mi carne, etcétera, yo querría hija en vez de hijo, porque crecí sin hermana y ver crecer a una mujer ampliaría mi vida.

Pero.


*


NON È DELUSIONE, È DISINCANTO


Interrogato sulla progenie, rispondevo alle mie fidanzate che, fantasticando una carne della mia carne, eccetera, avrei voluto una figlia invece che un figlio, perché sono cresciuto senza sorella e vedere crescere una donna amplierebbe la mia vita.


Però.


*


Cuando pienso con las manos, pillo a mi pulgar izquierdo abrigado en mi puño derechista. Ha sido el mudra más frecuente de estas últimas semanas. Justo ahora que empiezas a chuparte el dedo.


*


Quando penso con le mani, prendo il mio pollice sinistro coperto nel mio pugno destrorso. È stato l’esercizio di yoga più frequente delle ultime settimane. Giusto ora che inizi a succhiarti il pollice.


Comments


DoppiaEsposizione.png
bottom of page