top of page
  • Bianco Facebook Icon
  • Immagine del redattoreRedazione

Laboratorio inediti / Luca Chendi


Luca Chendi è nato a Bologna nel 1995. Nel 2015 ha vinto il concorso nazionale per l’inedito Guido Zucchi e nel 2018 il Premio Peppe Renzi. I suoi testi sono stati pubblicati da diversi blog, tra cui «Poesia di Luigia Sorrentino», «La Recherche» e «Poeti Oggi». Proponiamo tre testi inediti molto recenti.


Si spopola spesso

a un soffio dalla festa, perché

resta solo chi è raro e non lo sa

chi offre, senza dirlo, un ritorno

e prima ancora, un sole

fecondo nell’alba

di un letto.


Il cuore non è uno scopo

non è il moto della fine, è di più

di questa ricerca, è

lo stare di un vento che si svela dopo

un tempo che dice le cose come se esistessero

da sempre


E gli altri che lo hanno lasciato, l’hanno perso

senza mai notarlo, e ora

nessun istante è identico

non può calare dentro

questa citazione.


*


Questa sera

è insuperabile, non lascia ponti a nessuno

non sceglie

che futuro avranno


come quei giochi restano là

sono esanimi, non sono più

ciò che riapre le porte

dell’infanzia


*


Il corpo trascura

le gambe che lo bilanciano

e cerca le direzioni, le stagioni intatte

che hanno un tempo per prolungare

lo spazio dove non c’è per svanire


Così le vivo, allungandole

le scene che non hanno continuato

vorrei che i miei morti sentissero

questo slancio orizzontale alle radici


Comments


DoppiaEsposizione.png
bottom of page